Sofia – Capitale della Bulgaria, cosa vedere nella vera anima dei Balcani

Sofia – Capitale della Bulgaria, cosa vedere nella vera anima dei Balcani

Sofia, capitale della Bulgaria, è una meta insolita. Una di quelle città da percorrere in mille modi e che consente infiniti viaggi dentro ad luogo unico. C’è la Sofia dove il tempo sembra essersi fermato, che vi farà vivere un’atmosfera rilassante e conoscere più da vicino la vera cultura locale, e la sua parte moderna caratterizzata invece da enormi grattacieli, locali e ristoranti alla moda. Tra passato e presente, questa città è una meta di viaggio imperdibile per chi ama la scoperta e l’incontro con nuove culture.

Fondata nel IV sec. a. C da tribù tracie che la chiamarono Serdica, dopo Atene e Roma è la città più antica d’Europa, meta d’approdo di numerose popolazioni che qui hanno lasciato la loro impronta: dai Romani ai Bizantini fino ad arrivare ai Turchi che la conquistarono nel 1382. Fu liberata dai Russi solo nel 1879, diventando così la capitale del principato di Bulgaria. Oggi, la città è il centro amministrativo, culturale ed industriale del paese, nonché la metropoli più vasta e densamente popolata con i suoi 1. 400.000 abitanti.

Preparatevi quindi ad un itinerario ricco di emozioni, perché l’elenco delle cose da vedere a Sofia è vasto. A cominciare dal centro storico, facilmente percorribile a piedi. Tra i monumenti più antichi c’è la Chiesa di San Giorgio, realizzata in età paleocristiana ma successivamente decorata e modificata. Da non perdere assolutamente anche la Chiesa bizantina di Santa Sofia, voluta da Giustiniano in onore della “divina saggezza di Dio”, e soprattutto la Cattedrale Ortodossa di Alexander Nevsky. Quest’ultima è l’edificio più rappresentativo della città (costruito in memoria dei 200 mila soldati russi morti per l’indipendenza della Bulgaria) e il più grande dei Balcani (occupa una superficie di ben 4.000 mq). La cosa che più sorprende di questo monumento in stile neobizantino, oltre al fatto che è capace di contenere più di 5.000 fedeli, è l’interno decorato con alabastro e metalli preziosi. Nella piazza antistante vi è poi un mercatino dell’usato con molti oggetti tipici dell’artigianato bulgaro. Tappe obbligatorie sono anche: il Teatro Nazionale Ivan-Vazov, realizzato in stile neo-barocco; il Palazzo della Cultura ed il Museo di Storia Nazionale che custodisce il tesoro dei Traci ed è per questo considerato uno dei maggiori musei d’Europa.

Molti sono gli edifici culturali e religiosi da visitare, ma la città è anche viuzze estremamente suggestive, parchi e fontane molto belle, divertimento e ottima cucina! Troverete un’infinità di ristoranti e locali dove mangiare bene a prezzi veramente accessibilissimi e ancora un numero elevato di casinò e di posti dove trascorre serate indimenticabili. Sarete inoltre accolti da una popolazione calorosa e da un clima mite, la città è infatti protetta dai Monti Vitosha.

Addentratevi nel cuore di questo luogo enigmatico, ponte naturale tra est e ovest, gustate la cucina locale, ricca di deliziosi piatti, acquistate artigianato locale e cd, le voci bulgare sono sublimi. Tornerete  con la consapevolezza di aver fatto un viaggio perfetto, quello in cui è possibile trovare tutto ciò che si ama di più.



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. .

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi