Turismo religioso: origini, motivazioni e mete di un settore che non conosce crisi!

Turismo religioso: origini, motivazioni e mete di un settore che non conosce crisi!

In Italia, sono proprio la cultura religiosa e gli oltre mille e settecento santuari presenti a rappresentare i principali punti di forza che richiamano flussi turistici motivati da interessi religiosi. Secondo una recente indagine condotta dell’Isnart, l’Istituto nazionale ricerche turistiche, il turismo religioso fa registrare ogni anno 5,6 mln di presenze, di cui il 60% stranieri. Le principali mete di destinazione sono: Assisi con la Basilica di San Francesco (patrimonio dell’Unesco), il Duomo di San Ruffino e la Basilica di Santa Chiara; Cascia con i suoi luoghi tanto cari a Santa Rita come il Monastero e il Santuario; Loreto con il suo Santuario; San Giovanni Rotondo, il luogo sacro dove oggi riposano le spoglie di Padre Pio. L’assidua venerazione nei confronti di quest’ultimo da parte dei fedeli, ha portato a uno dei processi di santificazione più rapidi della storia e a fare del Convento in cui Padre Pio visse e ricevette le sacre stimmate (il 20 Settembre del 1918), l’itinerario spirituale e il percorso di fede più seguito dai pellegrini di tutto il mondo.

Tra le altre destinazioni nazionali preferite dai pellegrini, c’è ovviamente Roma con sette milioni di presenze all’anno (secondo i dati diffusi dalla «World Tourism Organization»). Nella città eterna, i dati sulla frequenza e la provenienza dei pellegrini sono inoltre notevolmente cresciuti sotto l’impulso di Papa Francesco. Si tratta di flussi appartenenti a varie nazionalità che, per il 2015, sono destinati a salire ulteriormente grazie al Giubileo straordinario voluto proprio da Papa Bergoglio, che partirà il prossimo 8 dicembre. Ed è proprio per questa data, scelta da Papa Francesco perché si celebra il 50° anniversario della fine del Concilio Vaticano II, che è prevista la tradizionale apertura della Porta Santa della Basilica di San Pietro. Le celebrazioni dureranno quasi un intero anno e certamente porteranno ad un ulteriore incremento di presenze di turisti e pellegrini. Si tratta infatti  di un importantissimo appuntamento che offrirà spunti di riflessione e innumerevoli occasioni di partecipare a iniziative a carattere non solo religioso, ma anche culturale e ludico. Il sindaco di Roma, Ignazio Marino, ha già annunziato che per l’occasione verranno realizzati 5 percorsi archeologici nelle periferie, nonché diversi interventi di manutenzione e di riqualificazione della città necessari ad un’adeguata accoglienza dei flussi turistici previsti.

Proprio in occasione del Giubileo, troverete presto sul nostro sito un itinerario studiato ad hoc per far sì che possiate immergervi completamente in questo evento di carattere internazionale assolutamente da non perdere, che siate giovani o meno giovani, devoti o semplicemente alla ricerca di forti emozioni.

Continuate a seguirci!



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. .

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi